Il Blog di Alessandra
Il mio primo Blog

Terapia Janoviana

“Il corso di vita professionale del Dott. Janov è cambiato in un singolo giorno nel mid-1960 con la scoperta di dolore principale. Durante la sessione di terapia, si è sentito (come la descrive), “un grido eerie che scaturisce in su dalle profondità di un giovane che stava trovando sul pavimento„. È venuto credere che questo grido fosse il prodotto di una certa ferita unconscious e intangibile che il paziente non poteva risolvere. Da allora, il Dott.

Janov ha dedicato la sua vita professionale all’indagine su quel dolore di fondo ed allo sviluppo di una terapia precisa e scientifica che potrebbe attenuare i relativi effetti lifelong.”

In funzione ad una parte della sua biografia sopra citata mi sono appassionata della Terapia Janoviana in particolar modo de “Il grido di liberazione dal trauma infantile”.

“Durante l’infanzia molti individui subiscono dolorose e tragiche esperienze, benchè possno venire subito dimenticate o respinte nell’inconscio, sono poi causa, nella vita dulta, di sofferenza, insicurezza e problemi emotivi, fino a vere e proprie nevrosi e psicosi. E’ questa la teoriche che sta alla base della Terapia Janoviana, che propone un metodo per superare tali esperienze traumatiche. La Terapia Janoviana è stata sviluppata dallopsichiatra americano Arthur Janov, il cui interesse era stato risvegliato dalle griada dei pazienti quando, da adulti si trovano faccia a faccia per la prima volta con il bisogno di quell’amore parentale (ossia da parte dei genitori) che non era stato soddisfatto nell’infanzia. Janov scoprì che dar voce semplicemente a questo “grido primordiale” era valido come cura.

L’opera di Janov è stata influenzata dalle idee dello psicoanalista Wilhelm Reich (terapia reichiana) il quale riteneva che la sofferenza mentale si riflettesse anche sulle posizioni assunte, sul modo di respirare e sulla tensione muscolare, come pure da quelle della psicoterapeuta Alice Miller.
La Miller riteneva che in molte società i bambini venissero allevati ed educatri secondo metodi che li fanno molto soffrire: si dà loro poco affetto, si pretende troppo ed essi vengono messi in ridicolo, ignorati o puniti quando non riescono a soddisfare le pretese degli adulti. A volte i bambini maltrattati o vittime di abusi sessuali non osano chiedere aiuto o esprimere il proprio dolore per timore di perdere l’affetto dei genitori.
I traumi infantili e i sentimenti repressi che ne risultano vennero ritenuti dalla Miller l’origine di successive diffcoltà.

La Terapia Janoviana (o primordiale) mira ad aiutare a esprimere le esigenze, i traumi e la rabbia a lungo ignorati, a piangere, se necessario, e infine ad affrontare i problemi più intimi così da poter ricominciare a vivere serenamente.
La terapia è di tipo intensivo, di solito viene condotta durante i fine settimana, per due o tre ore, per un periodo di parecchie settimane epuò risultare estremamente traumatica: tuttavia, molti riferiscono che essa ha cambiato la loro vita in modo significativo.”


Tratta da “Guida alla medicina naturale” (edita da Selezione dal Reader’s Digest)

Annunci

Nessuna Risposta to “Terapia Janoviana”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: